Crea sito

Basket, Playoff gara 4, Roseto – Virtus Bologna 83 – 97

Gli Sharks Roseto Basket si arrendono alla squadra forse più forte del campionato, chiudendo comunque una stagione memorabile.
Si chiude la stagione della Visitroseto.it, che esce sconfitta ma a testa altissima da gara 4 col punteggio di 83-97. Anche questa volta, come due giorni fa, è stata una partita tutta a rincorrere, sprofondando fino al -16 ma sapendo reagire e tornare fino al -6, prima di arrendersi definitivamente, in modo che anche i più giovani (Cantarini, D’Emilio e D’Eustachio) potessero avere la loro chance sul parquet nei minuti finali. Passa meritatamente la Virtus, trascinata da Spissu e Umeh per tutta la partita, mentre a spegnere le speranze di Fultz e compagni sono stati i canestri di Gentile e Ndoja, ma Roseto ha fatto la sua figura al cospetto di quella che è, probabilmente, la squadra più attrezzata dell’intera serie A2, uscendo tra gli applausi di un pubblico encomiabile.
Alla palla a due, coach Di Paolantonio schiera Fultz playmaker, Smith e Casagrande esterni, Amoroso e Sherrod nel pitturato coach Ramagli risponde con Spissu in cabina di regia, Umeh e Rosselli esterni, Ndoja e Lawson sotto canestro. Sblocca Umeh in entrata, Amoroso risponde con un 2+1 ma Spissu e Lawson firmano il 3-6 a 8:18. Sherrod segna appoggiandosi a Lawson, il quale trova poi il fondo della retina per due volte, ma il pivot ex Yale realizza 4 punti in fila per il 9-10 a 5:32. Umeh firma il parziale biancazzurro con una penetrazione, Fultz impatta dall’arco ma la guardia bianconera spara la tripla del 12-15. Smith pareggia ancora dai 6.75, Lawson e Umeh rispondono scavando il primo solco della partita: 15-24 a 1:53. Botta e risposta tra Sherrod e Bruttini per il 19-26 con cui termina la prima frazione di gioco.

Un 2/2 dalla lunetta di Umeh apre il secondo quarto, Fattori risponde con una giocata personale, poi Spissu dalla media e Radonijc da 3 per il 24-30 a 7:46. Gentile e Spizzichini mandano a bersaglio una tripla, poi Bruttini col 2+1 in contropiede e Gentile con un libero per il 24-40 a 5:51. Fattori ferma il parziale ospite di tabella, Gentile replica dalla media, il lungo ex Campli confeziona un 2+1 ma Lawson schiaccia il 29-44. Smith spara una tripla, Spissu e Michelori realizzano da sotto ma Fattori firma il 34-48 a 1:30. La guardia ex Georgia Tech infila un’altra bomba, segue il canestro di Spissu che chiude la prima metà di gara sul 37-50.
Un canestro di Rosselli sblocca il terzo periodo, Sherrod fa 2/2 a cronometro fermo, poi Ndoja di tabella e ancora Sherrod con 5 punti in fila per il 44-54 a 7:34. Ndoja mette una tripla pesante, il pivot ex Yale replica in tap-in ma Umeh dalla media scrive 46-59 a 6:40. Rosselli manda a bersaglio dall’arco, Fultz lo imita, seguono Spissu in entrata e Casagrande ai liberi: 50-64 a 4:14. Botta e risposta tra Gentile e Smith, Sherrod realizza in avvicinamento 4 punti, ai quali risponde Ndoja  da 3 per il 57-69. Smith confeziona un fondamentale 5/5 a cronometro fermo per il -7, Spissu segna in entrata, Mei spara la bomba del -6 ma Umeh realizza sulla sirena un canestro impossibile: 65-74 al 30’.
2 liberi di Umeh aprono gli ultimi 10’, Sherrod fa canestro da sotto ma Gentile segna 5 punti potenzialmente decisivi: 67-81 a 7:31. Ndoja trova ancora due punti, Casagrande risponde dalla media, Fultz spara una tripla ma Lawson appoggia il 72-85. Amoroso fa canestro su assist di Fultz, Spissu risponde di tabella ma Amoroso firma il 76-87 a 3:19. Lawson fa ½ dalla lunetta, Casagrande segna in contropiede ma Ndoja e Spissu chiudono definitivamente i conti sul 78-92 con 2” di anticipo. Amoroso spara una tripla, Spissu fa 4/4 ai liberi e il canestro del giovane D’Eustachio fissa il punteggio finale sull’83-97.
La stagione si chiude nel migliore dei modi, con tutti i tifosi in campo a festeggiare con i ragazzi di coach Di Paolantonio, artefici di un autentico capolavoro.

Tabellini:

Roseto: Smith 19, Cantarini, Piazza, D’Emilio, Fultz 12, D’Eustachio 2, Radonijc 3, Fattori 9, Mei 3, Casagrande 5, Amoroso 7, Sherrod 23  All: Di Paolantonio
Virtus: Spissu 23, Umeh 23, Spzzichini, Ndoja 12, Rosselli 5, Michelori 2, Oxilia, Gentile 14, Penna ne, Lawson 13, Bruttini 5 All: Ramagli
Arbitri: Nicolini, Capotorto, Capello
Note: Parziali: 19-26, 37-50, 65-74. Roseto: 20/32 da 2, 10/29 da 3, 13/16 ai liberi, 25 rimbalzi (8 offensivi), 13 assist, 14 palle perse, 5 palle recuperate. Virtus: 29/37 da 2, 9/26 da 3, 12/15 ai liberi, 30 rimbalzi (6 offensivi), 10 assist, 9 palle perse, 11 palle recuperate. Usciti per cinque falli: nessuno. Luogo: PalaMaggetti Turno di A2: gara 4 quarti Spettatori: 3000

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. E' iscritto, dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, elenco pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.