Crea sito

Libro: “Roseto degli Abruzzi Caduti e decorati. Prima e seconda guerra mondiale”

Nel mese di novembre la presentazione di un libro sui caduti e decorati di Roseto degli Abruzzi, impreziosisce la manifestazione “Per non dimenticare 2018” settima edizione, che vede nel libro il riconoscimento della presidenza del Consiglio dei Ministri.

Si avvicina sempre più il mese di novembre e con esso anche la manifestazione “Per non dimenticare, dedicata ai caduti delle guerre, organizzata dal Circolo Filatelico Numismatico Roseto e che vede la collaborazione dell’amministrazione comunale di Roseto degli Abruzzi come patrocioni e partner dell’iniziativa culturale, oltre a vari sodalizi culturali, che sono stati invitati all’evento.

La novità della 7^ edizione del 2018 della manifestazione “Per non dimenticare” è quella della presentazione di un libro inedito, frutto di oltre 10 anni di ricerche che hanno ridisegnato e riscritto la storia delle centinaia di soldati del territorio rosetano, che hanno perso la vita durante i due conflitti mondiali.

Il nome che gli autori del volume, Emidio D’Ilario (presidente del C.F.N.R.) e Luciano Di Giulio (giornalista e storico locale), hanno voluto dare al libro è: “Roseto degli Abruzzi. Caduti e decorati. Prima e seconda guerra mondiale”.

Nel libro, che è in fase di stampa, gli autori lo hanno suddiviso in vari capitoli che definisce la sua la cronistoria,.

Il libro vede riferimenti a momenti vissuti nei primi anni del ‘900 a Montepagano, Rosburgo e Cologna Paese, e legati ai tanti soldati che sono partiti per combattere per la patria, nelle due guerre, e mai più ritornati nei loro luoghi di partenza.

La novità che contraddistingue il libro che sarà presentato sabato 10 novembre, nella sala consigliare del municipio di Roseto degli Abruzzi, è quello di aver scoperto nomi e cognomi di militari appartenenti alle forse armate (Esercito italiano, Marina militare e Aeronautica militare), fino a oggi dimenticati, o meglio sconosciuti, visto che diversi nomi di soldati nati a Montepagano non figurano nelle lapidi dei caduti presenti nel territorio (Roseto, Montepagano e Cologna).

Ma nel libro ci sono anche diverse curiosità, come ad esempio i luoghi di combattimento, di morte e di sepoltura dei vari soldati paganesi e rosetani caduti in combattimento o deceduti per ferite in combattimento.

La chicca poi che dona al volume una sorta di “imprimatur” importantissimo e che viene concesso per la prima volta ad un libro scritto ed editato a Roseto degli Abruzzi, quello di aver ottenuto da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri a potersi fregiare del logo ufficiale delle “Commemorazioni del Centenario della prima Guerra Mondiale 2014-2018”, scelto dalla stessa Presidenza del Consiglio dei Ministri, e concesso ai due autori rosetani D’Ilario e Di Giulio.

Il volume che uscirà il 10 di novembre ha anche un paio di capitoli dedicati ai tanti decorati di Roseto degli Abruzzi, soldati di terra, mare e cielo che sono stati insigniti di medaglie e croci al valore militare.

Completano il corposo volume, di 160 pagine, le tantissime cartoline militari scritte dai soldati, ai propri cari, durante i due conflitti, con centinaia di illustrazioni dei vari reggimenti e corpi di appartenenza dei militari.

Altre notizie saranno illustrati, nei vari quotidiani e periodici della provincia teramana, nelle prossime settimane, tramite appositi comunicati stampa da parte degli autori.

Il libro lo ricordiamo sarà presentato, sabato 10 novembre, dagli autori e vedrà la partecipazione del sindaco di Roseto degli Abruzzi, Sabatino Di Girolamo, durante la 7^ edizione della manifestazione culturale dal nome “Per non dimenticare”, edizione 2018.

La manifestazione è prevista per la seconda settimana di novembre, (da sabato 10 fino a sabato 17), a Roseto degli Abruzzi, all’interno del Municipio, e precisamente nella sala consigliare.

Di seguito vi anticipiamo il programma completo del’evento culturale e rievocativo, con relativi orari.

La manifestazione inizia sabato 10 novembre e si chiude sabato 17 novembre 2018.

La manifestazione avrà luogo nella sala consigliare del Municipio a Roseto degli Abruzzi, in via Piazza della Repubblica.

Descrizione del progetto e date degli eventi:
L’evento prevede:

Una Mostra filatelica sulla Prima Guerra Mondiale.

Una Mostra delle cartoline edite dalla Croce Rossa Italiana relative alla Prima Guerra Mondiale disegnate da Tommaso Cascella.

L’esposizione della bandiera dell’Istituto del Nastro Azzurro dedicata ai Decorati della Sezione di Roseto degli Abruzzi.

L’esposizione di pannelli relativi a ciascun soldato decorato.

La Presentazione di un libro dedicato ai caduti e ai decorati della 1 e 2 guerra mondiale, dal titolo “Roseto degli Abruzzi. Caduti e decorati della prima e seconda guerra mondiale.

Un Convegno sulla prima Guerra Mondiale.

I relatori e le presenze al convegno sono:
la dott.ssa Carmela Di Giovannatorno, direttore degli Archivi di Stato di Teramo e Pescara;
il Generale B Carlo Maria Magnani, presidente dell’Istituto del Nastro Azzurro;
Don Cesare Faiazza, Vicario Generale della Famiglia dei Discepoli;
il Dott. Luca Angeli, ricercatore e storico;
il Prof. Elso Simone Serpentini, storico e scrttore;
il Dott. Mario De Bonis, scrittore e poeta;
Emidio D’Ilario, presidente circolo filatelico numismatico rosetano;
Luciano Di Giulio, giornalista, scrittore.

Orario e data del Convegno:
Sabato 10 novembre dalle 9,00 alle 13,00

Orari delle mostre:
Lunedì, mercoledì, sabato dalle 9,00 alle 13,00
Martedì e giovedì dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 18,00

Oltre alla presenza delle autorità civili e ecclesiastiche, la manifestazione prevede l’intervento con propri rappresentanti dell’Esercito Italiano, della Marina Militare, dell’Aeronautica Militare, della Croce Rossa Italiana, oltre all’Ordinariato Militare, dello Smom e dell’Istituto Nazionale Guardie d’Onore Reali Tombe del Pantheon, rappresentanti dell’Istituto del Nastro Azzurro, ci saranno inoltre i vari esponenti abruzzesi delle varie associazioni d’arma e combattentistiche, ognuno con propri gonfaloni e divise ufficiali.

Nella giornata dell’inaugurazione sarà presente un Ufficio postale curato dalle Poste Italiane con un Annullo speciale dedicato alla manifestazione, con cartolina ricordo dell’evento.

Durante la settimana della manifestazione le mostre rimarranno aperte oltre ai vari visitatori, anche a tutte le scuole del territorio, che saranno supportati da esponenti dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

Ulteriori notizie, nomi degli enti, delle associazioni combattentistiche che aderiscono all’evento e programma completo della manifestazione saranno comunicati dalla segreteria organizzativa della manifestazione nei prossimi numeri del settimanale e tramite comunicati stampi diffusi a tutte le testate giornalistiche.

Anastasia Di Giulio