Crea sito

Rosaria Ciancaione a proposito di parcheggi a pagamento

Presentata dalla capogruppo consiliare di ARTICOLO UNO – MDP, Rosaria Ciancaione, la mozione per la riorganizzazione della viabilità e della sosta a pagamento.

riceviamo e pubblichiasmo

“Già il 22 novembre scorso Mdp aveva presentato un’interrogazione per approfondire e verificare le valutazioni fatte dall’amministrazione sui parcheggi a pagamento che avevano penalizzato fortemente i commercianti sulla Via nazionale e in particolare quelli che lavorano nel tratto posto più a nord tra la S.P. per Montepagano e Via Emilia in cui sull’altro lato non ci sono parcheggi gratuiti, unico tratto sulla Nazionale in cui mancano, ove non ci sono neppure spazi riservati alla sosta di persone con disabilità né parcheggi rosa né stalli riservati al carico e scarico di merci e con limitazioni di parcheggio perfino nelle vie interne di Via Liguria, Via Sicilia, Via Aosta.

Eppure, in quella zona”, esordisce la capogruppo, “c’è una forte concentrazione di negozi, tra cui anche alcuni che trattano articoli sanitari e ortopedici e l’aver subito una decisione senza un’attenta valutazione della situazione ha creato tra i commercianti e i cittadini un grande malcontento sfociato in una raccolta di firme in cui si denunciano le gravi conseguenze di tale decisione con la registrazione purtroppo di un notevole calo delle vendite; un comportamento da parte dell’amministrazione che ha penalizzato una zona già con maggiori criticità da affrontare rispetto a quella centrale”.

“D’altronde”,prosegue Ciancaione, “il vero problema dell’amministrazione comunale è La distanza dai cittadini, lo stesso problema che nel 2011 portò Roseto a scegliere un’Amministrazione di centro destra dopo oltre trentacinque anni di csx.”
“Tutto avviene nelle segrete stanze”, prosegue la capogruppo, “senza coinvolgere non solo i consiglieri eletti dal popolo ma neppure i cittadini che subiscono le decisioni che mettono a rischio il lavoro, l’attività con cui vivono senza poter dire alcunché. Gli esempi in questo primo anno e mezzo di Amministrazione Di Girolamo sono sotto gli occhi di tutti e i cittadini sono stufi di subire decisioni che non passano attraverso puntuali verifiche della realtà socio economica, che non tengono conto di cosa significhi arrivare a fine mese o di realizzare un livello di incassi che permetta di non chiudere un’attività; è un dovere da parte dell’amministrazione comunale creare situazioni che aiutino le attività produttive ad andare avanti in un momento così difficile, di grande sofferenza per la crisi recessiva in atto e non, al contrario, a penalizzarle.”
“Con la mozione sui parcheggi e il sistema viario”, conclude Ciancaione, “si impegna il Sindaco a predisporre un progetto di riorganizzazione della sosta e dei parcheggi a pagamento e di un piano sulla viabilità costituito da un insieme coordinato di interventi per il miglioramento della circolazione stradale. È ora che l’amministrazione si svegli e che cominci anche a prendere in considerazione gli studi e gli approfondimenti che in consiglio sono stati rappresentati da più parti, compreso il delegato alla viabilità”.